Sposarsi …. un momento da vivere, un percorso che vi porterà dove molte di voi si sono immaginate sin da adolescenti.

Vogliamo che questo momento sia vissuto in pieno e sia anche più bello del giorno in cui direte si?

Allora seguite questi consigli per il matrimonio, con grande soddisfazione vi dico che essendomi sposata da poco avrei tanto desiderato un unico sito dove sapere tutto, beh qui ci provo con la stessa passione che metto in ogni abito da sposa che realizzo.

Manuela Aglietti

per Chérie Couture

LOCATION

DOCUMENTI E PROCEDURE

LIBRETTO MESSA

TABLEAU

ADDOBBI E TAVOLI

WEDDING DOGSITTER

LOCATION

Diciamo che quando il vostro Lui vi chiede in sposa abbiamo almeno un anno di tempo per arrivare al fatidico Sì: il mio primo consiglio è iniziare dalla ricerca della location, è la scelta più lunga solo perché sopratutto in Italia esistono tanti e tali luoghi che vale davvero la pena visitarne qualcuno. Di solito la location darà l’ispirazione per il tema portante del vostro matrimonio, la sua scelta in parte rifletterà la vostra idea di matrimonio. Tutto bello si, ma dove cercare le locations? Io ho iniziato da questi siti che vi aggiungo, sono ben indicizzati e soprattutto il primo vi offre un bel gestore del vostro evento ricordandovi scadenze e fornendovi utili tools (es: gestione invitati e tavoli):

http://www.matrimonio.com/location-matrimoni

http://www.location-matrimonio.it

Visitatene qualcuna ed un consiglio, affidatevi a location che da tempo organizzano eventi, un luogo per quanto bello possa essere verrebbe ricordato più per un servizio non all’altezza (purtroppo).

DOCUMENTI E PROCEDURA MATRIMONIO

Anche se si tratta di un sogno il matrimonio vi chiederà però’ anche qualche giro per uffici. Se optate per il matrimonio religioso ci sarà qualche impegno maggiore, ma nulla di preoccupante. Prima di tutto: corso di preparazione al matrimonio, di solito presso la parrocchia vostra o del vostro lui, tranquille un paio di mesi di solito, una volta a settimana, di solito e’ sufficiente ed aiuterà alcune di voi a riavvicinarsi alla fede e a entrate nel clima della futura famiglia. Terminato il corso fatevi rilasciare l’attentato di frequenza, e’ uno dei documenti che vi sarà richiesto dal Vicariato.

Certificato di Battesimo e Cresima

Sono documenti che si possono richiedere con un sufficiente anticipo, quando mancheranno sei mesi al si potrete andare nella parrocchia dove avete ricevuto battesimo o cresima e chiedere un certificato unico. Consiglio, se qualche sacerdote dovesse fare storia potete chiedergli di consultare la loro banca dati del Vicariato dove risulta tutto! Altrimenti servirà andare nelle due parrocchie di cresima e battesimo se diverse. Altro consiglio, chiedere al vostro futuro Lui di fare lo stesso con i suoi certificati, mio marito e’ arrivato e due mesi dal Si senza alcun certificato!

Modello X

Raccogliete i documenti finora ottenuti, certificato di cresima e battesimo, corso prematrimoniale e andate dal vostro parroco o quello di vostro marito e chiedetegli il modulo X che vi servirà per le pubblicazioni civili.

Pubblicazioni Civili

Con il modulo X e un certificato di stato civile, comodo da chiedere on line sul sito del comune di Roma ad esempio, potrete rivolgervi all’ufficio di stato civile della vostra circoscrizione dove esiste un dipartimento che si occupa proprio delle pubblicazioni. Portatevi una marca da bollo da 14,62 ma evitate di fare il certificato di stato civile con il bollo, non serve!

L’ufficio di stato civile vi dara’ un appuntamento per un giorno successivo in cui farete quella che si chiama promessa di matrimonio.

Promessa di Matrimonio

Il giorno fissato dall’ufficio di stato civile della vostra circoscrizione insieme al vostro futuro lui vi verranno letti alcuni articoli del codice civile e saranno affisse le pubblicazioni civili sul sito del comune di appartenenza per otto giorni. Trascorsi questi potrete ritirare le pubblicazioni civili.

Con questo le pratiche civili sono concluse, ora si dovranno ultimate solo quelle religiose.

Pubblicazioni religiose

Con le pubblicazioni civili e i documenti religiosi finora raccolti potrete andare nella parrocchia di uno dei nubendi. Qui il parroco vi farà un piccolo ‘processo’, ovvero separatamente vi farà delle domande e compilerà il modulo XIV, il cosiddetto Stato dei Documenti. Si tratta di un documento importante che il parroco tratterrà fino ad avvenute pubblicazioni religiose. Dopo il ‘processo’ il parroco provvederà ad affiggere le pubblicazioni per 8 gg comprendenti due domeniche e vi rilascerà copia delle pubblicazioni che dovranno essere portate nella parrocchia dell’altro nubendo per essere affisse con gli stessi tempi.

Ritirate le pubblicazioni avvenute in questa ultima parrocchia dovrete portarle alla prima, dove avete effettuato il ‘processo’. Qui il parroco ultimerà lo Stato dei Documenti e unirà tutti i documenti in una busta del Vicariato dove dovrete portarla per ottenere il nulla osta qualora decideste di sposarvi in una chiesa diversa dalla vostra.

Il Vicariato controllerà i documenti e provvederà a concedere il nulla osta che dovrete consegnare alla chiesa dove verranno celebrate le nozze

 Libretto Messa


libretto messa fai da te

Durante il corso  prematrimoniale di solito si ha il piacere di leggere alcuni passi della Bibbia che possono aiutarci a scegliere le letture della nostra celebrazione. Il mio consiglio e’ quello di affidarsi ad alcuni siti che compongono il rito nuziale permettendovi la scelta tra diverse letture indicate per le celebrazioni matrimoniali nel rispetto delle regole e dei riti religiosi.

Vi consiglio il sito lemienozze.it  dove potrete comporre il vostro libretto in maniera semplice. Una volta scelte le letture e condivise con il vostro celebrante si può passare alla rilegatura. Ora, se siete in terribile ritardo con i preparativi del matrimonio dovrete affidarli ad un rilegatore, altrimenti con qualche breve consiglio creeremo insieme meravigliosi libretti.

Innanzitutto rendiamoli nostri con una frase o un pensiero scritto o sul fronte o sul retro del libretto: se volete dare il senso della cura del vostro giorno sono questi aspetti che fanno la differenza, un libretto anonimo e stampato da una rilegatoria è un po’ freddo.  Passando alla pratica una delle possibili forme di rilegatura fai da te consiste nel prendere un ago e passare il filo in due punti centrali delle pagine per almeno un paio di volte, quindi unire con un nodino ben stretto. Per evitare che in alto ed in basso i fogli scorrano vi consiglio di comprare del nastro del vostro colore portante del matrimonio ed utilizzarlo per fare un fiocco sulla copertina dopo aver preso tutte le pagine. Il risultato finale dovrebbe essere come la foto a lato.

 

Il Tableau

 

E’ di sicuro un’ altro elemento che contraddistinguerà il vostro matrimonio. Sono del parere che solo curando il particolare, trasmettendo l’attenzione che avete posto nel realizzare una creazione si otterranno dei successi. Questa filosofia può essere applicata anche alal creazione di un Tableau. I miei preferiti, quelli che attualmente seguono di più le tendenze sono ” a pendente”. Ne esistono diversi modelli, in ognuno generalmente si sceglie un nastro di raso (del colore del vostro matrimonio) da appendere ad un albero presente nella vostra location. Come finale del nastro di raso, l’elemento che darà stabilità al vostro pendente potete utilizzare un piccolo quadretto in cui inserire il nome del tavolo. Lungo il nastro di raso verranno inseriti i nominativi dei vostri invitati, potete farlo con delle mollettine, oppure incollando dei fogliettini con la colla a caldo..etc… Una possibile variante è utilizzare delle sfere trasparenti come terminali, oppure delle rose…

 Addobbi e Tavoli

 

Segnalibro tavolo

Anche qui possiamo dare sfogo alla nostra creatività. Molte location si occupano spesso di realizzare loro l’allestimento dei tavoli, purtroppo ho visto a volte delle soluzioni quantomeno discutibili e di certo che poco rappresentavano gli sposi. Per fare la differenza bisognerebbe pensare ad ogni invitato, quando questo si metterà a tavolo avrà un po’ di tempo per osservare la location e l’ambientazione, se facciamo percepire che abbiamo pensato a lui, proprio a lui e non alla persona accanto daremo una buona impressione. Quindi, vi propongo questa idea: potete ad esempio creare dei segnalibri da inserire all’interno del tavagliolo con una frase tratta da un film, da una canzone da un libro. Di sicuro vedrete che il gesto sarà apprezzato, l’unico problema è che dovrete perdere un pò di tempo a cercare queste frasi, è sufficiente che in un tavolo non ci sia mai la stessa frase!! Il risultato dovrebbe essere simile a quello della foto a lato.

Per il centro tavolo di solito, al fine anche di contenere un pochino le spese, si riutilizzano i fiori della chiesa. E’ infatti un vero peccato non riutilizzarli, dovrete solo farvi consigliare dal vostro fioraio delle composizioni che poi si possano adattare ad essere centro tavola, ad esempio delle sfere di ortensia o di rose. Vedrete che nessuno si accorgerà che i fiori sono gli stessi e darete anche l’idea di aver riportato anche alla location lo stesso tema portante dei fiori visti in chiesa, dove spesso gli addobbi vengono osservati con cura.

Ecco un elenco di siti web utili per organizzare il vostro matrimonio.:

Matrimonio.com  -  Matrimonio idee.it  – Le mie nozze.it